Installatore aria condizionata

In vetta alla classifica dei professionisti più cliccati del web, troviamo l’installatore aria condizionata. Gli utenti sono alla continua ricerca di esperti di impianti di climatizzazione e vogliono più che mai poter fare affidamento su un personale tecnico specializzato. Grazie alle normative vigenti, chi ha intenzione di acquistare un condizionatore d’aria può usufruire di molteplici agevolazioni fiscali, sconti Irpef o Ires (Bonus ristrutturazioni, Bonus mobili, Ecobonus, ecc…). Grazie a questo e in vista di un’altra torrida estate, le vendite dei condizionatori sono schizzate alle stelle. Di conseguenza anche la richiesta di installatori trova il suo apice in questo periodo, che vede una crescente domanda di tecnici specializzati.

Installatore aria condizionata con patentino FGAS attivo

Il patentino Fgas, o certificazione F-gas, è un documento obbligatorio che certifica il personale e le imprese che gestiscono gas fluorurati (f-gas), responsabili dell’effetto serra. La normativa è regolamentata da un decreto del Presidente della Repubblica che attua il Regolamento UE n° 517/2014. La normativa richiede l’obbligo di attestazione e certificazione F-gas a:

  1. personale che svolge attività di controllo delle perdite su apparecchi che contengono gas fluorurati ad effetto serra;
  2. professionisti che si occupano dell’installazione e manutenzione su apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria e pompe di calore che contengono gas fluorurati ad effetto serra;
  3. personale addetto al recupero di gas fluorurati ad effetto serra anche da estintori, installazione e manutenzione su impianti fissi di protezione antincendio;
  4. professionisti che svolgono attività di recupero dei gas fluorurati ad effetto serra dai commutatori ad alta tensione e dagli impianti di condizionamento d’aria dei veicoli a motore.

Di conseguenza la prima cosa di cui accertarsi quando ci si rivolge ad un installatore aria condizionata, è quella di assicurarsi che sia in possesso del patentino FGAS attivo, conseguito dal superamento di un esame teorico e pratico.

Installatore aria condizionata

Un’installazione a regola d’arte

Installare un condizionatore d’aria non è tra le operazioni più facili da realizzare. Ecco perché è raccomandato evitare il “fai da te” e rivolgersi invece sempre ad un installatore aria condizionata. Le operazioni da eseguire prevedono una serie di step che devono rispettare le normative in tema di impianti refrigeranti. Normative pensate allo scopo di proteggere prima di tutto l’ambiente mediante la riduzione dei gas fluorurati a effetto serra. Questa prevenzione è stata resa possibile grazie alla famosissima Conferenza sul clima tenutasi a Kyoto nel 1997, alla quale parteciparono oltre 180 paesi.

Distanze, staffe e tubazioni

L’installazione di un condizionatore d’aria prevede il rispetto di regole inerenti le distanze da rispettare. L’installatore deve quindi procedere a verificare che non sussistano divieti che ne impediscano l’installazione. La regolamentazione è contenuta nell’articolo 907 del Codice Civile, relativo alle distanze in verticale e in appiombo. Con vedute dirette e/o oblique, la distanza da rispettare è di almeno tre metri. Alcune sentenze hanno comunque decretato il decadimento di queste norme, in quanto il condizionatore è stato riconosciuto come elettrodomestico indispensabile alla vivibilità degli ambienti domestici.

L’inquinamento sonoro dei climatizzatori riveste un ruolo fondamentale nella loro installazione. Le vibrazioni date dal funzionamento dell’impianto, sono oggetto della normativa del Codice Civile. Per ridurre al massimo il disturbo arrecato dall’impianto, gli split monatti a muro devono essere sorretti da apposite staffe. Allo stesso modo anche le unità esterne devono essere supportate da dei piedini in gomma che attutiscano il rumore da vibrazione. Piccoli accorgimenti che riescono a silenziare i meccanismi del condizionatore.

Uno dei principali compiti dell’installatore aria condizionata è quello di visionare e verificare la carica del gas predisposta per il condizionatore installato e controllare su quale lunghezza di tubature sia calibrata. In caso di tubazioni molto lunghe, è necessario aggiungere del gas. É auspicabile eseguire la procedura quando il gas si trova allo stato liquido.

[qcld-ilist mode=”one” list_id=”5282″]

Perché rivolgersi ad un installatore professionista

Pertanto alla luce dell’intero quadro normativo che regola la materia e visti i molteplici passaggi necessari ad installare un condizionatore d’aria, il consiglio è quello di rivolgersi sempre e comunque a dei tecnici professionisti. In questo modo sarà possibile anche ottenere, a fine lavori, la certificazione d’impianto, ovvero la dichiarazione di conformità. A questa dovrà essere allegata il progetto di impianto, l’elenco di tutti i materiali utilizzati, nonché la certificazione delle prove effettuate. A tutto deve essere aggiunto l’elenco dell’attestazione dei requisiti specialistici dell’impresa o del professionista che ha eseguito i lavori.

FAQ

La materia è disciplinata dal decreto del Presidente della Repubblica che attua il Regolamento UE n° 517/2014 e resa possibile grazie alla Conferenza sul clima tenutasi a Kyoto nel 1997, alla quale parteciparono oltre 180 paesi.

Il lavoro deve essere eseguito da un installatore aria condizionata in possesso di un patentino FGAS attivo, conseguito dopo un esame scritto ed uno orale.

Sul portale TuaZona sono registrati centinaia di aziende specializzate nell’installazione di condizionatori, che si trovano proprio vicino a te e che possono soddisfare ogni tua esigenza. Basta un click al seguente link per registrarsi gratuitamente:

www.tuazona.it/registrati

Allo stesso modo dei privati, l’azienda può registrarsi sul portale TuaZona per essere ricontattato direttamente da centinaia di persone alla ricerca proprio della tua attività:

www.tuazona.it/registrati