Offerte di lavoro per muratori: i compiti dell’operaio edile

Soggetto specializzato nella costruzione di opere murarie, il muratore è una delle figure professionali maggiormente ricercate. Le offerte di lavoro per muratore fioccano online e gli operai trovano impiego anche con il passaparola. Liberi professionisti o alle dipendenze di piccole/medie/grandi imprese edili, i muratori sono sempre ricercati. Per trovare impiego come operaio edile oggi ci sono molte più possibilità rispetto a qualche decina di anni fa, grazie all’avvento della tecnologia e del web. Uno dei modi più facili e veloci per essere ricontattati da potenziali clienti è quello di iscriversi e/o abbonarsi a portali, come TuaZona, che permettono di ricevere direttamente richieste. Le possibilità sono quindi duplicate e con esse anche le competenze e i compiti richiesti per far fronte alle innumerevoli esigenze contemporanee.

Muratore: compiti e mansioni

Non solo costruzione, ma anche ristrutturazione e manutenzione. I campi d’azione sono molteplici, dall’edilizia civile, a quella industriale, passando per la commerciale e le opere pubbliche. Alcuni operai specializzati si occupano anche della costruzione di strade, linee ferroviarie, ponti e gallerie, per grandi società o addirittura per lo stato stesso.
In linea generale un operaio edile segue le indicazioni previste dal progetto edile, redatto da un architetto, un geometra o un ingegnere. Se dipendente di un’impresa edile appaltatrice segue la direzione di un capo cantiere e dei vari eventuali capi squadra.
I compiti ai quali deve assolvere sono molti:

  1. delimitazione dell’area del cantiere
  2. installazione di macchinari e attrezzature necessarie per il lavoro da svolgere
  3. preparazione dei materiali da costruzione
  4. preparazione del terreno

Offerte di lavoro per muratori

 

In caso di una costruzione ex novo, il lavoro si svolge seguendo determinati step:

  • Posa delle fondamenta
  • tracciatura delle linee di posizione per le pareti
  • realizzazione dei muri perimetrali, delle strutture verticali, orizzontali e del manto di copertura
  • realizzazione dell’isolamento termico ed acustico
  • predisposizione per far creare gli allacciamenti degli impianti per luce, acqua e gas (questi sono realizzati in stretta collaborazione con i professionisti del settore, come elettricisti, idraulici e installatori aria condizionata)
  • opera di finitura (intonaco, serramenti e pavimenti – alcuni si occupano anche dell’imbiancatura delle pareti, più spesso però lasciata alle competenze di esperti imbianchini)

Alla fine del lavoro il cantiere deve essere smantellando. Gli operai edili devono quindi procedere a smontare gli eventuali ponteggi e impalcature.

Le competenze di un muratore

Al pari delle mansioni, le competenze di un esperto muratore sono davvero tante. Deve conoscere, ad esempio, i diversi materiali da costruzione (mattoni, cemento, calce, ferro, acciaio, legno, pietra, terracotta, cartongesso, calcestruzzo armato, ecc…). Non solo deve conoscerli, ma deve saperli utilizzare conoscendone le varie applicazioni per utilizzare ogni volta quello più appropriato alla tipologia di lavoro da eseguire.

Non da meno gli strumenti e l’attrezzatura che deve essere in grado di usare. Dal malepeggio, alla cazzuola, dal frattazzo, al filo a piombo, l’elenco è davvero lungo e impressionante. Per ogni lavoro il materiale più adatto da manipolare impiegando l’attrezzo più giusto. martelli, badili, picconi, scalpelli, spatole, tenaglie, seghe, trapani, metri, pennelli, carriole, vibratori per amalgamare il cemento e l’elenco continuerebbe ancora molto, sia che si tratti dell’esecuzione di un lavoro autonomo, piuttosto che alle dipendenze di un’impresa edile.

Offerte di lavoro per muratori autonomi e dipendenti

Un muratore può quindi lavorare in autonomia, con propria partita IVA, piuttosto che alle dipendenze di un’impresa edile. Dalle dimensioni dell’impresa edile, dipendono anche i livelli e le mansioni richieste ed assegnate all’operaio edile.
Come lavoratore autonomo le offerte di lavoro per muratori si trovano soprattutto su portali dedicati, per ricevere richieste da potenziali clienti, oppure con il passaparola (un metodo ormai superato). Il lavoratore autonomo tende ad essere più un tutto fare, impiegato soprattutto in opere di ristrutturazione edilizia per privati ( ristrutturazione di case e appartamenti, tetti, balconi, lavori di rifinitura e opere di lattoneria).

Alle dipendenze di grandi imprese invece è più probabile che l’operaio edile sia impiegato nella realizzazione di progetti più grandi, complessi ed impegnativi. Inoltre in questi casi, è più probabile che gli operai si specializzino in una determinata mansione, piuttosto che doversi occupare dell’intero processo costruttivo.
Nelle aziende strutturate, appaltatrici di lavori di squadra, è quasi sempre nominato un “capo squadra”. Fondamentale quindi che il muratore sappia lavorare molto bene in team, collaborando con colleghi e altri professionisti che intervengono nei cantieri (manovali edili, tecnici, geometri e i direttori dei lavori, come architetti e ingegneri, imbianchini, fabbri, elettricisti, idraulici, ecc…).